Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza utente. Acconsenti ai nostri cookie, se vuoi saperne di più clicca qui.

Articolo del Dr. Robert O. Young Autore del libro “Il Miracolo Del Ph” “Nonostante le spiegazioni mediche di questo decennio, una descrizione della ‘vera’ Sclerosi Multipla esiste quando la guaina mielinica viene sufficientemente danneggiata dall’eccessiva acidità. La guaina mielinica è un involucro protettivo (formato da una lunga catena di cellule), che ricopre gli assoni delle cellule del sistema nervoso, e garantisce la propagazione degli impulsi elettrici lungo

l’assone. È un pò come il rivestimento di gomma dei cavi elettrici che isola il flusso della corrente, la quale viene spinta in avanti anziché spargersi ovunque. La funzione principale della guaina mielinica è quella di aumentare la velocità con la quale gli impulsi elettrici vengono trasmessi e diffusi attraverso le fibre mieliniche. Lungo le fibre amieliniche (cioè quelle prive di guaina di grassi) gli impulsi nervosi assumono un movimento continuo, come fossero onde. Mentre attraverso le fibre mieliniche, gli impulsi avanzano a saltelli, e quindi molto più rapidamente. La mielina aumenta la resistenza, attraverso la membrana cellulare, di un fattore di 5.000 e diminuisce la capacità di raccogliere una carica di energia elettrica di un fattore di 50. Così, gli impulsi continuano a muoversi e non sono assorbiti. La mielinizzazione aiuta anche ad evitare che la corrente elettrica lasci l’assone. Quando una fibra periferica è recisa, la guaina mielinica fornisce una traccia lungo la quale si può verificare la ricrescita, perché è essenziale che l’organismo sia in grado di riparare se stesso. La mielina è composta da circa l’80% di lipidi (grassi) e circa il 20% di proteine. Ricordiamo che il grasso è in gran parte un accumulo di acidità! Dal punto di vista della ‘nuova biologia,’ la perdita di mielina, cioè la guaina isolante dei nervi altrimenti nota come demielinizzazione, è causata da glucosio, acetlyaldehyde, acido lattico, alcol e altri acidi che rimuovono questa ‘guaina di grasso’ dai nervi. Quando la mielina degrada, la conduzione dei segnali lungo il nervo può diminuire o anche cessare.,Il nervo alla fine appassisce. Una delle mie teorie fondamentali è che il corpo utilizza il grasso come una riserva primaria di acidità. Questo è il segno distintivo di malattie neuro-degenerative autoimmuni come la Sclerosi Multipla, il Parkinson, l’Alzheimer o la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA). La scienza medica ritiene che il sistema immunitario giochi un ruolo nella demielinizzazione associata a malattie come la SM o la SLA, ma la ‘nuova biologia’ non supporta questa teoria. La teoria predominante della scienza medica di oggi sostiene che la Sclerosi Multipla risulta dagli attacchi del sistema immunitario di un individuo sul sistema nervoso, ed è quindi generalmente classificata come una malattia autoimmune. In realtà è causata, invece, dall’eccessivo consumo di zucchero (acido), carboidrati (acidi), dolcificanti artificiali (acidi), intossicazione da metalli pesanti (tossine acide), proteine animali (acide) e anche dalle tossine che derivano dall’assunzione di farmaci contenenti anche il mercurio (acido anche questo). È stato dimostrato che anche piccole quantità di mercurio sono particolarmente nocive alle guaine dei nervi. I globuli bianchi in realtà funzionano come ‘spazzini’, come si può osservare attraverso le analisi del sangue. La scienza medica moderna interpreta la funzione dei globuli bianchi più come quella di ‘soldati’. Questa è proprio la parola e metafora usata, perché si crede che i globuli bianchi attacchino il sistema nervoso, mentre in realtà sono attratti dalla necessità di svolgere la loro normale funzione – cioè quella di pulire. Di certo Madre Natura non manderebbe mai uno spazzino a combattere la guerra. Così come le tigri non cambiano le strisce sul proprio pelo, anche Madre Natura è coerente perfino per quanto riguarda la funzione svolta dalle cellule del corpo umano – nonostante l’aggressività dell’uomo nei propri confronti, con il suo refrattario stile di vita. SM, Parkinson, Alzheimer, SLA sono tutte malattie infiammatorie. L’infiammazione è solo un’altra parola per indicare l’acidità che colpisce il sistema nervoso centrale e provoca una varietà di sintomi tra cui cambiamento nella sensazione, problemi di vista, debolezza muscolare, depressione, difficoltà nel parlare e di coordinamento motorio, grave affaticamento, perdita della memoria a breve termine, diminuzione dell’equilibrio, calore eccessivo e dolore. SM, Parkinson, Alzheimer e SLA saranno la causa di mobilità sempre più ridotta e, nei casi più gravi, di disabilità. (Proprio come successe negli anni passati con la Poliomielite. È possibile che gli scienziati abbiano modificato il nome da Polio a MS per poter così dichiarare una cura illusoria?) La Sclerosi Multipla, il Parkinson, l’Alzheimer e la SLA colpiscono i neuroni. I neuroni sono le cellule del cervello e del midollo spinale che trasmettono informazioni, creano il pensiero e la percezione, e permettono al cervello di controllare il corpo. Il nome ‘Sclerosi Multipla’ si riferisce alle molteplici cicatrici (o placche) nelle guaine mieliniche. Questi sfregi provocano sintomi che variano ampiamente a seconda dei segnali interrotti. Ogni volta che un paziente accusa sintomi che la scienza medica non può altrimenti adattare ad una specifica diagnosi, vi è la tendenza, nello sviluppo corrente della medicina, a ripiegarsi sulla Sclerosi Multipla come diagnosi per i sintomi multipli. (Anche se magari la diagnosi è qualcos’altro, come ad esempio la Poliomielite. Inoltre, anche la Polio è causata da acidità!). Quindi, ciò che viene chiamato Sclerosi Multipla, Alzheimer, Parkinson, o SLA è (in realtà) un fraintendimento dell’impostazione alcalina del corpo e delle sue funzioni acide oltre che l’usufruire di una polivalente categoria diagnostica, quando nessuna accettabile spiegazione medica corrente sembra corrispondere. Ogni cellula si rigenera nel corso del tempo, specialmente quando il corpo riceve le corrette risorse nutritive. Ciò significa che il corpo ha bisogno di molta acqua, meglio se alcalina ionizzata, e di cibi come le verdure verdi e i grassi salutari, che non solo neutralizzano gli acidi, ma che forniscono le materie prime per la produzione di nuovi globuli rossi e, di conseguenza, delle cellule del corpo che comprendono anche la ricostruzione dei nervi e la guaina mielinica. Un liquido naturale e non nutritivo come il Glutatione, che è un eccellente antiossidante, sarà diretto a neutralizzare gli acidi relativi a questi squilibri, fornendo al contempo risorse aggiuntive per la produzione di globuli rossi. Per aumentare la produzione endogena di Glutatione si può usare il cellfood e una integrazione di acetilcisteina ed di acdo lipoico. Tuttavia, nessun prodotto non nutritivo è una ricetta magica e concentrarsi su una corretta alimentazione e uno stile di vita adeguati è essenziale. Ciò significa che è necessario prendersi l’impegno di scegliere ed implementare un responsabile modo di vivere, di mangiare e di pensare, più sano – compresa anche la rivalutazione dei vari ambienti in cui spesso ci troviamo.

Nella luce amorevole e guaritrice, Robert O. Young Ph.D.D.Sc.

Autore del libro :” Il Miracolo del PH”

Diego Fumaneri

redoxphsolutions home

canale farmacia

redoxphxcf

distributore

AlkaMag anteprima

indipendente

Alkacleanleaver Diego Fumaneri